La Ricerca

La rarità di questa malattia, appartenente all’eterogenea famiglia dei sarcomi dei tessuti molli dell’adulto, limita la nostra conoscenza di alcuni aspetti rilevanti di questa patologia.
Ad esempio, da quando questa entità è stata riconosciuta, all’inizio degli anni ’70, solo poche analisi retrospettive ne hanno descritto la storia naturale. Non sono inoltre stati ben definiti i fattori clinici e/o patologici che hanno un impatto prognostico in questa neoplasia.
Anche i dati relativi alla sensibilità alla chemioterapia sono limitati e non ci forniscono conclusioni convincenti rispetto al quesito sulla possibile differente sensibilità ai diversi farmaci della forma classica e della forma prossimale.
In questo contesto, la raccolta prospettica di dati clinici e patologici relativi a pazienti affetti da sarcoma epitelioide, nell’ambito di uno studio osservazionale, può risultare
essenziale per migliorare la nostra conoscenza di questo sottotipo nell’ambito della famiglia dei sarcomi dei tessuti molli dell’adulto, per quanto concerne sia la storia naturale e i fattori prognostici, sia per quanto riguarda la sensibilità alle varie terapie ed i fattori predittivi relativi.

OBIETTIVI DELLO STUDIO:

  • Studiare le caratteristiche di storia naturale della neoplasia su un campione relativamente ampio e corrispondente al reale bacino di afferenza di un numero elevato di centri dispersi sul territorio nazionale, quindi approssimandosi quanto possibile alla reale popolazione dei pazienti con sarcoma epitelioide. 
  • Studiare i fattori clinico-patologici provvisti di significato prognostico, attraverso la correlazione delle caratteristiche cliniche e/o patologiche dei casi inclusi con l’outcome dei pazienti a breve e lungo termine.
  • Descrivere i trattamenti utilizzati nelle fase locale e nella fase metastatica di malattia. 
  • Descrivere l’attività e l’efficacia della terapia medica e della radioterapia, anche per generare controlli esterni per eventuali studi clinici non controllati che si rendessero disponibili in futuro (in una patologia nella quale studi randomizzati di grandi dimensioni sono evidentemente infattibili). 
  • Raccogliere prospetticamente campioni di tessuto tumorale in paraffina, per eventuali determinazioni bio-molecolari future con riferimento alla prognosi della malattia ed alla sensibilità alla terapia medica.
  • Mappare l’eventuale disponibilità di tessuto tumorale congelato e di campioni ematici di pazienti portatori di sarcoma epitelioide.

È importante ricordare che le informazioni che presentiamo sono offerte per un  orientamento generale e  in nessun caso possono sostituire una consulenza medica specialistica. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti del sarcoma epitelioide ti preghiamo di contattare il tuo medico di fiducia o uno specialista.